PELLET: alcune credenze da sfatare

Anche oggi continuiamo a parlare di pellet. Perchè? Perchè vogliamo sfatare alcune false credenze che lo riguardano. Pratico, ecologico, “economico”: il pellet è un combustibile dagli indubbi vantaggi, ma è ancora poco conosciuto e, a chiarirci ogni dubbio, ci viene in aiuto l’AIEL (Associazione Italiana Energie Agroforestali – Link al sito) Il pellet contiene collanti e vernici? FALSO. Per poter essere immesso sul mercato, il pellet deve essere prodotto con materia prima (segatura e trucioli) assolutamente vergine e non trattata chimicamente, né con vernici né con collanti. La sua provenienza è sinonimo di qualità? FALSO. L’unico vero indice di qualità del pellet è la certificazione. Un buon pellet, nel sacco, non contiene segatura.(qui ci colleghiamo all’altro articolo) VERO! Oltre alla certificazione, la presenza di poca segatura di legno all’interno del sacchetto è indice di un pellet di buona qualità. Se vuoi altre informazioni non esitare a contattarci oppure vieni nel nostro punto vendita per l’acquisto. "

Trackback from your site.

Seguici su: